Rockstar Games, GTA 6, GTA VI, leak

La situazione del leak di informazioni su GTA 6 si sta rivelando estremamente complicata da gestire per Rockstar Games. La software house sta lavorando sodo per evitare che la fuga di notizie peggiori ulteriormente.

Tuttavia, l’hacker che si è introdotto nel network di Rockstar Games ha un obiettivo diverso. Dopo aver sottratto illegalmente 90 video che mostrano il gameplay della versione alpha del gioco, teapotuberhacker si è impossessato anche di informazioni ben più preziose.

Tra i dati sottratti spiccano anche il codice sorgente di GTA 5 e GTA 6. Si tratta di informazioni preziosissime che rappresentano il cuore di ogni sviluppo. Attraverso questo codice sorgente è possibile scoprire in che modo funzionano i due titoli ed avere accesso a tutto il lavoro svolto fino ad ora.

 

L’hacker che ha svelato le informazioni su GTA 6 sta agendo con lo scopo di indebolire e ricattare Rockstar Games

Come mostrato nel Tweet di Tom Henderson, uno sviluppatore Rockstar Games sembra sia riuscito a contattare teapotuberhacker in seguito al leak. L’hacker ha confermato di essere disposto a trattare con gli sviluppatori per non condividere ulteriori dettagli del titolo.

Ovviamente, per non rilasciare nuove informazioni e video, l’hacker vuole chiudere un accordo che sia basato su una “giusta cifra”. In un precedente post, teapotuberhacker ha chiarito che questa cifra secondo lui non deve avere meno di cinque zeri.

In attesa di conoscere gli ulteriori sviluppi della vicenda, Rockstar Games ha commentato l’intera vicenda sui propri canali social. L’azienda ha confermato di voler tornare subito al lavoro per offrire ai propri utenti il miglior capitolo di GTA mai visto.

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger