autovelox multeI nuovi modelli di autovelox stanno “mietendo” tantissime “vittime”, sono innumerevoli le multe che fioccano per gli automobilisti, giustamente colti in flagrante, ovvero pronti a infrangere ripetutamente il Codice della Strada.

Il loro nome è Velocar, la differenza principale rispetto ai modelli standard, risiede nella capacità di misurare la velocità media dello stesso veicolo anche ad una distanza di 30 metri, senza sfruttare il classico laser che vediamo quotidianamente. Il “problema” sta proprio qui, poiché moltissimi automobilisti hanno la tendenza di rallentare in prossimità dell’autovelox, sapendo che la velocità viene misurata solamente in prossimità dello stesso, così facendo, con i nuovi Velocar, il rischio è di incappare ugualmente in una multa salatissima.

Ricevete sul vostro smartphone i codici sconto Amazon gratis, solo iscrivendovi a questo canale Telegram interamente dedicato.

 

Autovelox: come funzionano

L’installazione avviene sui pali, a tutti gli effetti meno visibili del solito, il loro funzionamento è legato ad un radar. A differenza dell’autovelox standard, che punta  a misurare la velocità istantanea nel momento in cui l’autovettura viene inquadrata dal laser, in questo caso viene calcolata la velocità media in un determinato tratto (come il tutor, per intenderci).

L’efficienza è ai massimi livelli, nei primi mesi di utilizzo nel comune di Firenze, ad esempio, sono oltre 32mila le infrazioni registrate, proprio perché il funzionamento in netto contrasto con le abitudini degli automobilisti, porta ad una resa finale completamente differente. Sono molti i comuni italiani che hanno deciso di prenotare i Velocar, si stima che nei prossimi mesi saranno presenti nella maggior parte delle strade.

Articolo precedentePanorama offre la tecnologia all’80% di sconto, distrutta Lidl
Articolo successivoResident Evil: lo strano e triste destino della live action su Netflix
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.