Posto di blocco Forze dell'Ordine: multati in centinaia, non conoscevano questa regolaUna qualsiasi multa ricevuta per un’infrazione commessa con la vostra autovettura è da pagare senza troppi se e ma, eventualmente fruendo anche della riduzione prevista per il versamento del dovuto entro i 3 giorni dalla ricezione della multa stessa.

Esistono tuttavia delle eccezioni che potrebbero spingervi a non pagare la sanzione, ricordando comunque che il Codice della Strada permette di non indicare il guidatore, in caso di multa non comunicata all’istante da un Agente, pagando una sanzione standard di 286 euro. Quali sono i casi in cui è possibile non pagare?

Prima di proseguire, andate subito ad iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale, riceverete ogni giorno codici sconto Amazon gratis ed anche incredibili offerte speciali.

 

Multa auto: quando è possibile non pagare

Come negli Stati Uniti, anche in Italia esistono dei precedenti che possono essere “sfruttati” nell’immediato futuro, oggi vi parliamo di un imprenditore italiano che, dopo aver dichiarato di non ricordare chi effettivamente fosse alla guida del mezzo, ha fatto ricorso vincendo per due motivi particolari:

  • Notifica in ritardo – la multa, come ben sappiamo, deve essere notificata entro un determinato tempo limite, superato il quale il consumatore la può impugnare per richiedere l’annullamento.
  • Auto aziendale – una società con un numero elevato di autovetture, potrebbe non essere in grado di dimostrare quale dipendente ne fosse alla guida.

Tutti questi fattori gli hanno permesso di fare ricorso, e di vincere la causa, ma non potrebbe andare bene ad ogni consumatore. Il consiglio è sempre il solito, rispettate pedissequamente il Codice della Strada, prestando sempre la massima attenzione.

Avatar
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.