Prelievi bancomat: addio ai contanti e obbligo di POS, multe per chi non si adegua

Qualche tempo fa si parlava di dire addio al bancomat e ai prelievi di soldi contanti. È bene adesso gli italiani potranno farlo, dal momento che dal 30 giugno scatta ufficialmente l’obbligo per tutti i commercianti, professionisti e artigiani di permettere al cliente di pagare in maniera elettronica tramite il POS.

Da questo giovedì, ovvero da domani, andranno in vigore e quindi le nuove regole con il testo del Consiglio dei Ministri che prevede addirittura una sanzione amministrativa pari a 30 € più l’aumento del 4% del valore della transazione per tutti coloro che rifiuteranno di offrire tale metodo di pagamento. Il pratica su uno scontrino da 100 € dove verrà negato il pagamento con carta, arriverà una sanzione di 30 € per l’esercente più il 4% dei 100 € dello scontrino per un totale di 34 €. Adesso quindi sarà possibile evitare di prelevare e portare con sé i contanti.

 

Bancomat e prelievi: non sarà più necessario dal momento che ora è obbligatorio per mettere il pagamento con il POS

Queste le parole da parte di Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori: “Dal 30 giugno vigileremo per la corretta applicazione dell’obbligo di accettare i pagamenti elettronici tramite Pos, siamo pronti a segnalare i trasgressori“.

Consigliamo ai consumatori di raccogliere le prove del rifiuto fotografando cartelli esposti o filmando il rifiuto alla cassa. A quel punto potremo fare una segnalazione circostanziata (con orario e indirizzo esatto del punto vendita) alla Guardia di Finanza o anche soltanto alla polizia locale. E poi, davanti al commerciante scorretto, suggeriamo anche di scrivere una bella recensione per far capire a tutti che ormai il Pos è davvero obbligatorio“.