Aria condizionata

Nonostante non sia ancora estate, il caldo già si fa sentire parecchio. Infatti, in questi giorni molte zone d’Italia stanno soffrendo il calore e per chi viaggia in auto ogni giorno esiste solo una soluzione: aria condizionata sempre accesa.

Tuttavia, negli ultimi giorni è parecchio circolata sul web una notizia che ha lasciato parecchi automobilisti a bocca aperta: anche con l’aria condizionata accesa in auto si possono ricevere multe.

Il tutto è regolamentato dal Codice della Strada, che infligge alcune sanzioni per chi non rispetta determinate regole. Andiamo a scoprire di seguito come evitare le multe quando accendiamo l’aria condizionata in auto.

 

 

Aria condizionata in auto: la legge cosa dice?

L’automobilista viene multato quando accede l’aria condizionata mentre l’auto è in sosta. Non tutti lo sanno, ma possiamo usufruire di questo alleato nelle giornate di calore solamente quando l’auto è in marcia.

L’articolo 157 del Codice della Strada infatti recita: “È fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria del veicolo stesso”.

Tutto ciò è stato deciso in funzione delle tematiche ambientali che stanno prendendo sempre più importanza in questo periodo. Infatti, il Governo è decisamente più sensibile verso la salvaguardia dell’ambiente e l’inquinamento.

Quindi, quando l’auto è in sosta e non ha il motore spento, non dobbiamo tenere il climatizzatore acceso per via delle continue emissioni di CO2 nell’aria. Le eccezioni sono solamente quando c’è il semaforo rosso e il traffico intenso.

Chi non rispetta queste regole, va incontro a delle multe salatissime: si parte da un minimo di 223 euro fino ad un massimo di 444 euro. In certe situazioni, è meglio soffrire un po’ il caldo che beccare sanzioni di questo tipo.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.