google-integrera-rilevatore-salute-prossimi-device-androidgoogle-integrera-rilevatore-salute-prossimi-device-androidgoogle-integrera-rilevatore-salute-prossimi-device-androidgoogle-integrera-rilevatore-salute-prossimi-device-android

Gli utenti hanno potuto ottenere maggiori informazioni sulla qualità del loro sonno grazie ai miglioramenti apportati alle capacità di rilevamento del sonno del Google Nest Hub di seconda generazione, che ha ricevuto una serie di utili aggiornamenti verso la fine dell’anno precedente. Una di queste funzionalità è la possibilità che il tuo telefono Android sia in grado di rilevare la tua tosse e quando russi mentre dormi. Ora, Google sta lavorando per implementare questa funzionalità.

Una stringa di codice inclusa nell’edizione più recente dell’app Google Health Studies aveva una nuova funzionalità di rilevamento del sonno che è stata trovata da Google. Si ritiene che la funzione integrata utilizzi il microfono del telefono per ascoltare attività che potrebbero potenzialmente interrompere il sonno, come russare o tossire. Questo processo si svolgerà localmente sul tuo telefono in modo che la tua privacy non sia compromessa in alcun modo.

Google sta aggiornando la sua funzionalità

È un componente di uno studio più ampio condotto dal team di rilevamento della salute di Google e viene denominato Sleep Audio Collection. “Portare una suite avanzata di funzionalità di sensori e algoritmi sugli smartphone Android con lo scopo di fornire ai consumatori una visione significativa del loro sonno”, questo è l’obiettivo di questo progetto.

La funzionalità non è accessibile solo sul Nest Hub di seconda generazione, ma anche su alcuni dei migliori smartwatch Fitbit, come Fitbit Sense e Fitbit Versa 3. I dipendenti Google a tempo pieno sono gli unici che possono utilizzare la funzione sperimentale mentre è ancora in fase di sviluppo. Ma puoi scommettere che Google lo renderà disponibile a un pubblico più ampio nel prossimo futuro.

Al momento non è noto quando Google renderà disponibile al grande pubblico la sua nuova capacità di monitoraggio del sonno. Detto questo, è probabile che gli utenti dei dispositivi Pixel ne ricevano l’accesso prima che venga reso disponibile al pubblico. Non è inoltre noto quali applicazioni conterranno la funzionalità; tuttavia, Google Fit e l’hub Bedtime su Google Clock sono le due app più probabili.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.