Il conflitto tra Russia e Ucraina sta andando fin troppo per le lunghe. La popolazione mondiale spera in una pace che, purtroppo, non sta arrivando e pare che non arriverà a breve. I timori di un conflitto lungo stanno crescendo giorno dopo giorno e ciò porta alle persone a immaginare che in futuro la situazione potrebbe addirittura peggiorare.

Apocalisse nucleare e Terza Guerra Mondiale. Di questo ha parlato il veggente Horacio Villegas, anche denominato come il Nostradamus texano. Quest’ultimo è particolarmente famoso negli Stati Uniti per aver scritto diversi libri dove predisse la vittoria di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti nel 2017, nonostante non fosse esattamente vicino alla vittoria.

Fondamenti scientifici alla base delle sue teorie fortunatamente non ce ne sono, ma resta il fatto che nella mente delle persone aleggia un insieme di paure sparse, spesso alimentate anche da profezie come quelle che vi stiamo per raccontare.

 

 

Le previsioni di Horacio Villegas su Terza Guerra Mondiale e Apocalisse nucleare

“Ho visto sfere di fuoco che cadono dal cielo colpendo la Terra. Credo che possano essere interpretati come i missili nucleari che distruggeranno il nostro pianeta”, queste sono le parole del veggente texano, il quale ha fissato la data dell’inizio del conflitto: 13 maggio.

Pare che la data non sia casuale, essendo che il giorno coincide con l’apparizione della Madonna di Fatima: “La gente deve prepararsi quello che sta per accadere. Sicuramente in un periodo di tempo che va dal 13 maggio al 13 ottobre scoppierà una guerra che porterà devastazione e morte”.

Horacio Villegas, quindi, non tranquillizza la popolazione con queste parole. Tuttavia, oltre a sperare che il conflitto finisca il prima possibile ed evitare che altre persone perdano la vita, non c’è alcun fondamento scientifico alla base di tali profezie.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.