Kinder e uova di Pasqua infettate dalla salmonella: l'elenco dei prodotti ritirati

L’allarme starebbe ancora risuonando nella mente delle persone: diversi prodotti Kinder sarebbero infetti. La salmonella avrebbe infettato più di 134 persone già prima di Pasqua, periodo nel quale l’azienda ha provveduto ad identificare i lotti infetti e a ritirarli dal mercato. Ovviamente non tutto può finire al macero, dal momento che ci sono la maggior parte dei prodotti di Kinder validi e disponibili senza alcun tipo di infezione. 

I prodotti ritirati sono molti ma non tutti, innanzitutto i Kinder Sorpresa T6 “Pulcini”, il Kinder Sorpresa Maxi 100g “Puffi” e “Miraculous” ma solo in merito ai lotti fino al L098L e come termine minimo di conservazione tutte le date fino a 21/08/2022.

I Kinder GranSorpresa non risultano compresi all’interno dei ritiri visto che sarebbero stati tutti i prodotti e confezionati presso lo stabilimento italiano di Alba. Ritirate anche le confezioni da 46 e 125 g di Kinder Schoko-Bons sono finite sul banco degli imputati, più in particolare ad Arlon, in Belgio e i prodotti rimossi hanno una scadenza compresa tra il 28/05/2022 e il 19/08/2022.

 

Kinder: intervengono le autorità, ecco il comunicato ufficiale da parte dell’EFSA

“Il focolaio è caratterizzato da una percentuale insolitamente alta di bambini di età inferiore ai 10 anni ricoverati in ospedale, alcuni con gravi sintomi clinici come dissenteria mista a sangue. Sulla base di interviste ai pazienti e studi epidemiologici analitici iniziali, sono stati individuati quale probabile via di infezione alcuni prodotti a base di cioccolato. I casi sono stati individuati mediante tecniche avanzate di tipizzazione molecolare. Poiché questa metodica di test non viene eseguita di routine in tutti i Paesi, è possibile che alcuni episodi non siano stati individuati”.