Brata-malware-Android-e-tornato-piu-pericoloso

L’anno 2019 ha sancito l’arrivo di un malware molto pericoloso sui dispositivi con a bordo il sistema operativo Android. Si tratta di Brata, un malware di tipo bancario ma che ora sembra essere tornato alla carica. Secondo quanto è emerso, sembra essere ancora più pericoloso e insidioso di prima.

 

Brata: il malware bancario su Android è tornato ed è ancora più pericoloso

Sui dispositivi con a bordo Android si aggirano purtroppo numerosi virus. Fra i più pericolosi e temuti c’è il malware bancario Brata. Quest’ultimo è stato individuato per la prima volta durante l’anno 2019 ma ora, come già accennato, sembra essere tornato nuovamente alla carica.

In particolare, si sta diffondendo una nuova variante di questo malware. Per farlo, questa volta, sembra che non vengano più utilizzate le app presenti sul Google Play Store (dove solitamente si nascondeva in passato). Brata, infatti, si sta diffondendo per mezzo di alcuni SMS di tipo phishing. Questi messaggi attirano l’attenzione degli utenti in quanto sembrano provenire apparentemente dalla banca. In realtà, seguendo il link all’interno gli utenti installano inconsapevolmente il malware.

Una volta insinuatosi nei dispositivi degli utenti, il malware Brata può agire indisturbato. La nuova variante, però, è più pericolosa di quella diffusa in passato. Quest’ultima è infatti in grado di ripristinare le impostazioni ai dati di fabbrica, eliminando così qualsiasi indizio che possa riportare ad essa. Oltre a questo, il malware riesce a tenere sotto controllo i dati dei conti correnti degli utenti e riesce anche a monitorare gli spostamenti dei dispositivi sfruttando il GPS presente.

Anna Lisa Ferilli
Grande appassionata di smartphone e tecnologia, attualmente sono editor presso www.tecnoandroid.it. Sono inoltre iscritta presso Università del Salento per conseguire la laurea magistrale in Lingue moderne, letterature e traduzione.