Uno dei servizi di telefonia più travagliati di sempre è a onor del vero il roaming, il servizio che permette infatti di sfruttare le proprie promozioni anche all’estero accasandosi sulle reti offerte dai providers esteri ha una storia lastricata di dibattiti e malcontenti a causa dei prezzi decisamente troppo elevati, i quali per fortuna un paio di anni fa vennero abbattuti dalla Commissione Europea grazie al progetto Roaming Zero che, annullò tutti i costi fino ad un determinato limite di dati utilizzati.

Quel limite di dati sfruttabili gratuitamente portava una volta superato al dover pagare una mora di 3 euro per ogni giga di traffico eccedente, cosa che però non sarà più tal dal prossimo anno, infatti da Gennaio il costo calerà a 2,50 euro.

 

Un progetto a lungo termine e più vantaggi

L’Europa ha deciso di abbassare di 50 centesimi il valore da dover pagare una volta sforato il numero di Giga disponibili, cosa che però entro il 2027 si evolverà in un calo fino ad un solo euro per giga, un cambiamento decisamente graduale, ma molto importante, dal momento che non solo calerà il prezzo da dover pagare, ma aumenteranno anche i giga gratis a disposizione, questo poichè a decidere il numero fi Giga a disposizione abbiamo una formula che dipende sia dal costo della nostra promozione sia dal costo dei giga in eccesso, eccola qui:

Gigabyte disponibili all’estero = (Importo della tariffa mensile nazionale / 2,5(Costo extra per giga extra)) x 2

Com’è facilmente intuibile, trovandosi il costo in eccesso da pagare al denominatore, diminuendo esso si traduce in un aumento dei Giga, decisamente una grande notizia per gli utenti europei.