IPTV ancora nei guai: 1800 utenti italiani bloccati dalla Guardia di Finanza

Lo streaming IPTV rappresenta una soluzione sempre a disposizione di quegli utenti che intendono seguire la propria squadra del cuore o il loro sport preferito senza alcun genere di piano per le pay tv. Attraverso lo streaming illegale, gli italiani possono accedere a DAZN, Sky e Amazon Prime Video con costi molto più bassi di quelli standard.

 

IPTV ed i grandi rischi con DAZN e Sky gratis

Proprio i costi rappresentano un fattore di convenienza per lo streaming illegale. Al netto di prezzi che si rivelano molto più bassi rispetto a quelli ufficiali, gli italiani che decidono di affidarsi all’IPTV devono anche tenere in considerazione i numerosi rischi.

Sul piano giuridico, le sanzioni sono oramai molto chiare per il pubblico. Nel recente passato, le forze dell’ordine hanno stabilito multe di 30mila euro per i trasgressori. In alcune circostanze, sempre le forze dell’ordine hanno previsto la reclusione dai sei mesi a tre anni.

Le truffe poi sono un altro deterrente per la tecnologia dell’IPTV. Su Telegram come su WhatsApp si moltiplicano i malintenzionati che cercano di vendere pacchetti per lo streaming illegale. Molti utenti, dopo aver pagato abbonamenti ai truffatori della rete, non ricevono alcun servizio in cambio.

Lo streaming illegale IPTV in talune circostanze è anche vincolato ai canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.