google-chrome-nuovo-aggiornamento-aumenta-modo-sostanziale-velocita

Google Chrome ora fa il suo lavoro principale molto più velocemente. A seguito di un recente aggiornamento, le ricerche che passano attraverso la barra di ricerca nella parte superiore del browser (che Google chiama ‘Omnibox’), ora precaricano i risultati prima che tu faccia clic su di essi molto più velocemente di prima.

Le statistiche sulla velocità del browser sono confuse nell’uso nel mondo reale, ma Google ha affermato che i risultati di ricerca più comuni ora hanno una probabilità quattro volte maggiore di essere visualizzati in meno di 500 millisecondi. Ciò significa che quando digiti qualcosa e selezioni una delle opzioni consigliate nella parte superiore dei risultati, verrai indirizzato alla pagina dei risultati di ricerca di Google molto più velocemente.

Google Chrome utilizza la tecnologia PartitionAlloc

I nuovi miglioramenti alla velocità dei risultati di ricerca si applicano solo se utilizzi Google come motore di ricerca predefinito (cosa che già fa la maggior parte delle persone), ma la società ha affermato che altri motori di ricerca potrebbero utilizzare questa funzione con alcune modifiche.

Non è chiaro se questo nuovo aggiornamento renda le ricerche di Google in Chrome più veloci delle stesse ricerche in Firefox e Microsoft Edge, ma la nuova tecnologia è alimentata dall’esclusivo allocatore di memoria ‘PartitionAlloc’ di Chrome. ‘PartitionAlloc’ è essenzialmente il modo in cui il programma utilizza la RAM del tuo PC; in questo caso, influisce sul modo in cui vengono archiviati i risultati della ricerca. In precedenza, i risultati della ricerca venivano archiviati tramite la memorizzazione nella cache, ma ciò causava l’utilizzo di molta RAM da parte di Chrome e l’arresto anomalo di frequente.