google-migliorare-app-iphone-ipad-ios

Le applicazioni di Google su iOS sono state a lungo criticate per non essere native della piattaforma. All’inizio di quest’anno, i designer dell’azienda hanno rivisto il loro approccio allo sviluppo di app iOS e hanno optato per un cambiamento.

Le app di Google su iOS hanno a lungo guardato e funzionato in modo quasi identico alle loro controparti Android. Questo di per sé va bene ed è una prerogativa dell’azienda, ma gli appassionati di Apple si sono lamentati del fatto che le applicazioni di Google non rispettano le convenzioni e le ‘sensazioni’ comuni di iOS, risultando così in un’esperienza utente incoerente tra i client di prima e quelli di terze parti.

Google lavorerà duramente per l’esperienza utente

Dietro le quinte, ciò era dovuto alla convinzione dell’azienda nella ‘condivisione dei componenti dell’interfaccia utente su Google’. L’azienda adotterà controlli standard e applicherà ‘tocchi di marca leggeri’ per mantenere l’aspetto di Google su iOS. Alcuni componenti personalizzati sono ancora necessari e ora trarranno vantaggio da ‘più attenzione e concentrazione’. Resta da vedere quanto (o anche se) le app per iPhone di Google si discostano dalle versioni Android.

Oltre all’esperienza utente delle app, Google ha adottato rapidamente le recenti funzionalità di iOS. Ciò include i widget per la maggior parte dei servizi principali e il supporto per diventare il browser predefinito o il client di posta. In effetti, il widget di Google Foto ha debuttato per la prima volta su iOS l’anno scorso prima di arrivare su Android ad agosto.

Nel frattempo, resta da vedere in che modo Material You avrà un impatto sulle app di Google su iOS. Su Android, Gmail, Calendar, Documenti/Fogli/Presentazioni, Drive, Keep e Meet sono stati tutti aggiornati al linguaggio di progettazione personalizzato di Google. La navigazione è invariata, ma ci sono modifiche a vari elementi di navigazione.