windows-11-addio-internet-explorerInternet Explorer è stato un browser popolare a lungo, riuscendo a battere la concorrenza per anni. Ha recentemente cercato di cambiare la sua reputazione per rimediare al declino cui è andato incontro. Nonostante gli sforzi di Microsoft, l’utilizzo di un browser di terze parti sul PC è diventato una necessità per tutti gli utenti.

Google ha declassato ad occhi chiusi Internet Explorer a favore di Microsoft Edge. L’ultima versione di Internet Explorer è stata rilasciata nel 2013 con Windows 8.1. Siamo nel 2021 ed è ormai tempo di andare avanti. Anche Google Search sta ufficialmente rimuovendo una volta per tutte il supporto per il browser di Microsoft. Quando accedi a Google da Internet Explorer 11, non sarai più in grado di accedere al sito completo del motore di ricerca. La società non sta interrompendo del tutto l’accesso, ma sarà un’esperienza di ripiego, ridotta a ricerche di base.

Internet Explorer: addio al celebre browser di Microsoft, anche Google Search fa retromarcia

Secondo Malte Ubl, un ingegnere che lavora per Google, il team di ricerca ha effettuato una valutazione interna. Ha scoperto che non vale la pena supportare IE11 se si vuole continuare a far crescere l’esperienza sul web con Google Search. Gli utenti troppo testardi per passare a un nuovo browser otterranno un’esperienza utente a metà. Fondamentalmente l’azienda cercherà di non abbandonare Internet Explorer a se stesso. Tuttavia, allo stesso tempo deve concentrarsi su altri browser che possono effettivamente avere un senso.

Microsoft, anche alla luce di questi avvenimenti recenti, sta ufficialmente chiudendo Internet Explorer. Il browser sarà disponibile fino al 15 giugno 2022, quando rimuoverà il software da tutte le versioni consumer di Windows 10 (è ancora fornito con Windows 10 come “soluzione di compatibilità” per i siti Web legacy, ma Edge ora ha una “modalità IE” per questo). Windows 11, la prossima versione del sistema operativo Microsoft, non verrà fornito con Internet Explorer per impostazione predefinita, ma solo con Microsoft Edge. L’utilizzo di Internet Explorer per provare ad accedere a molti siti Web moderni potrebbe anche comportare un’esperienza tutt’altro che ideale e presto potrebbe anche diventare piuttosto pericolosa per la propria sicurezza online.