call-of-duty-warzone-giocatori-bannati-brutta-sorpresa

Se hai mai imbrogliato in Call of Duty: Warzone e di conseguenza sei stato bannato, sembra che non sarai in grado di giocare al prossimo gioco di Call of Duty: Vanguard.

Individuate per la prima volta da Eurogamer, sono apparse online diverse immagini, tra cui i server e i forum di Discord, mostrando ai giocatori che hanno ricevuto un divieto account o hardware in Call of Duty: Warzone anche l’impossibilità di giocare all’imminente open beta per Vanguard. Il sito Web su Call of Duty, CharlieIntel, ha confermato che quelli con un account o un divieto hardware in Warzone sono stati bannati da Vanguard.

Call of Duty: Warzone, i cheater non potranno giocare a Vanguard

Se sei attualmente bannato in Call of Duty: Warzone, incluso hardware o account bannato, non puoi giocare a Call of Duty: Vanguard. A differenza dei divieti di account, che hanno un impatto su un singolo account, i divieti hardware sono per cheater seriali, impedendo a questi trasgressori recidivi di creare un nuovo account ogni volta che il loro account precedente viene bannato.

Activision ha confermato ad aprile che emette questi divieti hardware per affrontare il problema in corso dei cheater in Call of Duty: Warzone, che è uno dei tanti giochi che ha un problema con i giocatori che scelgono di imbrogliare e rovinare il divertimento agli altri giocatori.

Activision ha anche represso l’afflusso di cheater che invadono Warzone. In particolare, Raven Software, ha confermato ad agosto di aver bannato una notevole quantità di account Warzone, con lo studio che ne ha bannati più di 100.000 in un solo giorno.