Il mondo delle blockchain e delle criptovalute ha costruito un vero e proprio legame con l’economia mondiale, i token digitali infatti, hanno assunto negli ultimi anni un peso assoluto incredibile, questo grazie alla diffusione massiva portata avanti dal Bitcoin prima e dalle altre valute decentralizzate dopo.

Ovviamente in questo contesto anche i vari istituti di credito e le aziende impegnate nella gestione dei circuiti di pagamento devono mettersi in moto e non restare chiuse in modo stagno a questa nuova realtà, ed è proprio quello che il colosso Mastercard sta per fare, la nota azienda che gestisce il famoso ed omonimo circuito di pagamento ha infatti deciso di acquisire una startup coinvolta nelle blockchain, vediamo di cosa si tratta.

 

La sicurezza al primo posto

Negli scorsi giorni Mastercard ha perfezionato l’acquisizione di CipherTrace, una startup californiana coinvolta nelle blockchain e nel dettaglio nell’analisi delle transazioni per la rivelazione di quelle illecite, si tratta di un piccolo passo che mostra però come i grandi colossi si stiano pian piano aprendo a questa nuova realtà sebbene i suoi alti e bassi.

Ajay Bhalla, presidente della divisione Cyber e Intelligence di Mastercard, ha pubblicato sul sito ufficiale le seguenti dichiarazioni: “Gli asset digitali hanno il potenziale per reinventare il commercio, da situazioni quotidiane come i semplici pagamenti fino a una più profonda trasformazione dell’economia, rendendola più inclusiva ed efficiente. Con la rapida crescita dell’ecosistema degli asset digitali, si presenta anche la necessità di assicurarsi che questo sia sicuro e affidabile

CipherTrace sostanzialmente opera studiando le maggiori blockchain cercando al loro interno movimenti strani e probabilmente fraudolenti collaborando con exchange, banche e altri player del mercato.