google-assistant-layout-delle-impostazioni-si-aggiorna-silenziosamente

Google vuole semplificare il controllo delle impostazioni dell’assistente, indipendentemente dal fatto che si tratti dello smartphone, di un Chromecast o di un Nest Hub Max. Le opzioni ‘Voice Match’ nel menu delle impostazioni dell’assistente ora presentano due schede: ‘Questo device’ e ‘Altri dispositivi‘. In teoria, questa impostazione dovrebbe rendere più semplice l’abilitazione e la riqualificazione dell’attivazione vocale per entrambi i tipi di dispositivi.

Tuttavia, la scheda ‘Altri dispositivi’ sembra ancora ingombra, con altoparlanti intelligenti, TV e tutti gli altri gadget tenuti qui. Spingendo tutte queste funzionalità nel proprio spazio, le preferenze del tuo smartphone sembrano molto più scarse, ma le schede sembrano più organizzate.

Google Assistant: controlla le impostazioni sul tuo device

La scheda ‘Altri dispositivi’ si sincronizza con Google Home per fornire un elenco di dispositivi ordinati in gruppi di casa, insieme ad altri gadget che non hanno una posizione impostata. Come ha scoperto ieri Artem Russakovskii di AP durante la configurazione di un Lenovo Smart Display, puoi facilmente essere gettato in questa interfaccia utente senza alcuna spiegazione che il tuo dispositivo sia nascosto in una nuova scheda.

Google ha anche diviso la sua sezione ‘Risultati personali’ in due schede. Questa volta, l’elenco dei device è più ampio, con interruttori per suggerimenti sulla schermata di blocco, cuffie e una scorciatoia per il menu ‘In sintesi’. Non sembra che questo nuovo menu sia legato a nessun aggiornamento particolare. L’aggiornamento è arrivato per tutti gli utenti in maniera silenziosa. Se entri nelle impostazioni dell’assistente in questo momento, è probabile che sia già attivo su tutti i tuoi device.