Apple Torna a far parlare di se il visore per la realtà aumentata e virtuale di casa Apple. Il dispositivo, pur essendo ancora distante dal debutto ufficiale, è di nuovo protagonista di indiscrezioni per le quali si tratterà di un visore il cui funzionamento dipenderà da un ulteriore dispositivo, un iPhone, un iPad o un MacBook. Il colosso potrebbe quindi proporre una sorta di accessorio dedicato alla realtà mista.

Apple: il visore AR e VR sarà un accessorio da abbinare a iPhone, Mac o iPad!

 

Il visore per la realtà aumentata e virtuale sarà quindi una sorta di accessorio da abbinare a un iPhone, un iPad o un MacBook. Secondo The Information, Apple riuscirà così a fare a meno del Neural Engine, cioè quella componente presente all’interno dei dispositivi dedicata all’apprendimento automatico e all’intelligenza artificiale.

Apple dovrebbe limitarsi alla realizzazione di un processore particolarmente leggero poiché gran parte delle funzionalità garantite dal visore AR e VR sarebbero comunque attribuite al dispositivo al quale sarà abbinato. Il nuovo processore potrebbe però offrire migliori prestazioni se si pensa all’enorme risparmio energetico assicurato dall’assenza della componente sopracitata, ma non solo. Il colosso di Cupertino potrebbe dedicarsi alla creazione di un chip il cui punto di forza risiederà nelle migliorie riguardanti l’invio e la ricezione di dati wireless.

Il debutto del visore per la realtà mista di Apple sembra essere previsto per il 2023 ma dei primi modelli dedicati agli sviluppatori saranno già lanciati nel 2022. E’ ancora presto, dunque, per poter avanzare ipotesi maggiormente affidabili circa la data di lancio pensata da Apple .