blank

WhatsApp è la piattaforma più popolare per la messaggistica istantanea, nonostante la concorrenza di servizi come Telegram e Signal sia sempre più agguerrita. Non solo Telegram e Signal però minacciano il primato di WhatsApp. Nel corso degli ultimi mesi, il servizio ha conosciuto altri rivali inediti come Zoom, Microsoft Teams e Google Meet.

 

WhatsApp, in arrivo una novità per le riunioni a distanza

A differenza di Telegram e Signal, le piattaforme di Zoom, Microsoft Teams e Google Meet non si basano esclusivamente sulla messaggistica istantanea, ma sulle riunioni da effettuare in remoto. Il campo delle riunioni virtuali, d’altronde, durante la pandemia è divenuto sempre più ampio con le attività di smart working o di didattica online. 

Le riunioni a distanza, secondo molti analisti ed addetti ai lavori, saranno una realtà anche nella società post pandemica. Per questa ragione, gli sviluppatori di WhatsApp non intendono lasciare un campo molto importante in prospettiva futura. Le indiscrezioni della rete dicono che a breve potrebbe arrivare un upgrade in merito legato alla piattaforma  WhatsApp Web.

Proprio sul servizio desktop di WhatsApp, gli sviluppatori della chat dovrebbero rilasciare la nuova funzione legata alle riunioni virtuali. L’obiettivo principale dei tecnici sarebbe quello di estendere l’attuale sistema chiuso delle videochiamate, aggiungendo nuove funzioni (tra cui la registrazione) ed estendendo il numero dei partecipanti.

Questo genere di novità permetterebbe a WhatsApp di scavare ulteriore margine da altre chat rivali, Telegram o Signal in primis. L’upgrade dovrebbe interessare in modo trasversale sia i profili Business che quelli privati.