blank

TIM continua a puntare sulla copertura del Paese con la sua rete 5G, dopo aver aggiunto di recente alla sua lista altre località. Nei prossimi mesi, l’operatore dovrebbe incrementare i suoi sforzi per la copertura.

La rete TIM di quinta generazione sfrutta al momento lo standard 5G Non Standalone (NSA), che significa letteralmente “non autonomo”. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Tim vuole coprire con il 5G tutto il territorio nazionale entro il 2025

Secondo l’ultimo aggiornamento, si è aggiunta alla lista delle città coperte in 5G (che contava Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Genova, Brescia, Verona, Ferrara e Benevento) anche Ivrea, mentre nella lista delle località turistiche in 5G, oltre a Cortina d’Ampezzo, Sanremo, Livigno, Selva di Val Gardena, Portovenere e Courmayeur, figura adesso anche Portofino.

Infine, le altre località attualmente coperte in 5G sono Crosio della Valle, Villadossola, Bonate Sopra, Busalla, Venaria Reale, Beinasco, Baranzate, Paderno d’Adda, San Martino Siccomario, San Vincenzo, Cascinette d’Ivrea, Gessate, Vedano al Lambro, Osio Sotto.

In tutti i casi, il fatto che le località e le città indicate siano state inserite nella lista di quelle coperte in 5G non significa che l’intero territorio comunale sia raggiunto dalla copertura, perché in alcuni casi la stessa potrebbe riguardare solo specifiche zone. Per la fine di quest’anno, TIM ha più volte ribadito l’obiettivo di coprire le principali città, destinazioni turistiche e distretti industriali. Secondo le informazioni raccolte, a partire dal mese di Settembre 2021 in poi, salvo cambiamenti, TIM si preparerà a coprire i comuni in cui il 5G non è ancora arrivato.