WhatsApp: multa da 200 euro per gli utenti Vodafone, Iliad e TIM

WhatsApp si sta muovendo sempre più in direzione di un potenziamento delle sue note vocali. Nel corso di questi ultimi mesi, la tendenza della chat è emersa con chiarezza. Sono sempre di più le persone che preferiscono comunicare attraverso le registrazioni audio, talvolta anche a discapito dei classici messaggi testuali.

 

WhatsApp, la seconda novità estiva per le note audio

Tra la primavera e l’estate, gli sviluppatori di WhatsApp hanno rilasciato quindi un aggiornamento fondamentale, quello relativo alla possibilità di aumentare la velocità di riproduzione delle note vocali. A breve, invece, potrebbe essere la volta di un secondo upgrade: quello dell’ascolto in anteprima. 

Stando alle indiscrezioni i tecnici di WhatsApp starebbero perfezionando questo tool che garantirebbe agli utenti di riascoltare in anteprima la nota vocale, prima di effettuare l’invio ufficiale in una conversazione o in un gruppo. Dopo aver registrato la nota vocale, gli utenti potranno riascoltare e nel caso di errori, eliminarla alcuna segnalazione prevista per l’eventuale destinatario.

Un upgrade del genere si muove in una direzione già tracciata dalla piattaforma di messaggistica. Come per la possibilità di eliminare messaggi già inviati, anche questo upgrade sarebbe utile per garantire maggiore trasparenza delle comunicazioni. Gli iscritti al servizio avrebbero più tutele per eventuali incomprensioni con amici e conoscenti.

Anche in questo caso, si potrebbe replicare lo schema di roll out già previsto da WhatsApp per il rilascio della riproduzione accelerata delle note vocali. L’aggiornamento sarebbe disponibile per tutti gli smartphone di ultima generazione. Si inizierebbe con gli iPhone e poi, a distanza di pochi giorni, il via ai dispositivi Android.