dvbt2L’inizio dei lavori per il cambio di protocollo nel sistema di trasmissione del digitale terrestre, con il passaggio al DVBT2, è ormai alle porte. L’inizio dei lavori è previsto per  giorno uno settembre 2021 con la conclusione invece fissata per la fine del 2022. Malgrado i lavori non siano ancora cominciati iniziano a manifestarsi i primi problemi; ad esporli, attraverso una lettera indirizzata direttamente al Ministero per lo Sviluppo Economico nella persona del Ministro Giancarlo Giorgetti, direttamente Confindustria.

La lettera infatti espone i problemi che molte società hanno riscontrato nel raggiungere gli obiettivi prestabiliti per predisporre la transizione. A motivare le difficoltà i problemi legati alla pandemia che hanno costretto molte società a rivedere i propri piani per gli anni futuri.

DVBT2: il nuovo protocollo porterà tantissime vantaggi

 

Se dunque ancora non è chiaro quando inizieranno i lavori, ancora non è giunta alcuna risposta alla richiesta di rinvio da parte del ministero, quel che è certo sono i vantaggi del nuovo DVBT2. Il passaggio al nuovo protocollo in primis dovrebbe risolvere numerosi problemi legati alla ricezione del segnale che ad oggi affliggono numerose zone del paese. Inoltre un’altra possibilità davvero interessante sarà presto disponibile grazie al DVBT2.

Attraverso una speciale chiavetta infatti sarà possibile guardare il digitale terrestre direttamente sul proprio smartphone. Per farlo inoltre non sarà necessario ricorre ai Giga per internet grazie alla chiavetta infatti, il cui costo si aggira intorno ai trenta euro, il telefono verrà collegato direttamente alle frequenze. Una possibilità davvero interessante soprattutto per chi viaggia molto e, in questo modo, potrà poetare i propri canali preferiti sempre con se.