Samsung, Galaxy S21 FE, Galaxy S21, Qualcomm, Crisi dei Chip

Samsung è intenzionata a lanciare il nuovo Galaxy S21 FE nel corso dei prossimi mesi. Il device si configura come il successore di Galaxy S20 FE da cui erediterà le colorazioni e lo spirito giovanile, ma avrà come base hardware il top di gamma Galaxy S21.

I piani dell’azienda coreana vorrebbero vedere il debutto del device durante il prossimo Galaxy Unpacked che si terrà ad Agosto. Tuttavia, questa possibilità potrebbe sfumare a causa della crisi dei chip e delle conseguenze sulla supply chain.

La carenza di componenti fondamentali, potrebbe impedire a Samsung di avviare la produzione di massa del Galaxy S21 FE. Secondo alcune fonti molto accreditate, il brand sta valutando se sospendere il progetto per qualche mese e rinviarlo quando sarà possibile produrre il device in tranquillità.

 

Samsung potrebbe rinviare il debutto di Galaxy S21 FE

Il componente critico per il Galaxy S21 FE sembrano essere le batterie. Il principale fornitore di Samsung è LG Energy Solution, ma l’azienda sta affrontando alcuni problemi che affliggono la produzione. Altre fonti invece indicano che il collo di bottiglia si è creato a causa della scarsità di SoC Qualcomm Snapdragon 888

Per Samsung la decisione è molto delicata e l’azienda sta valutando attentamente come procedere. Secondo gli analisti di Bloomberg la decisione del rinvio sembra quasi definitiva, ma il brand ha scelto di prendere più tempo per decidere.

Ricordiamo che il Galaxy S21 FE sarà caratterizzato da un display Super AMOLED Infinity-O da 6.5 pollici. Il pannello vanterà la risoluzione FullHD+ e il refresh rate a 120Hz. Il processore sarà il Qualcomm Snapdragon 888 affiancato da una batteria da 4500mAh. La fotocamera anteriore sarà da 32MP mentre sul retro troverà spazio una configurazione tripla da 12+12+12MP. Ci aspettiamo anche un design fresco con varie colorazioni e un prezzo accattivante.