Tesla, Model 3, Model Y, Elon Musk

Tesla ha avviato un programma di richiamo volontario per alcune versioni di Model 3 e Model Y. In particolare, le vetture interessate sono quelle costruite negli ultimi tre anni negli Stati Uniti. Al momento non è chiaro se il richiamo interesserà anche le vetture presenti sul suolo Europeo e soprattutto Italiano.

Il produttore Californiano invita gli utenti a far verificare le proprie vetture a causa delle pinze freno. Secondo i rilievi di Tesla, alcune vetture potrebbero avere i bulloni non fissati correttamente e di conseguenza potrebbero provocare problemi. 

Le vetture interessate dal richiamo sono le Model 3 prodotte tra dicembre 2018 e marzo 2021 e le Model Y realizzate da gennaio 2020 a gennaio 2021. Secondo la nota ufficiale, con il passare del tempo, i bulloni non fissati con il giusto serraggio potrebbero allentarsi e far entrare in contatto la pinza del freno con la parte interna dei cerchi.

 

Le Tesla Model 3 e Model Y sono affette da un problema alle pinze freno

Questa situazione potrebbe provocare, in casi molto rari, rumori anomali e problemi alla ruota stessa. Tuttavia, Tesla assicura che non ci sono problemi per la sicurezza dei guidatori o dei passeggeri e, al momento, non si sono verificati incidenti a causa di questo difetto.

Il richiamo volontario è stato messo in atto proprio per verificare le componenti e risolvere il problema. Gli utenti potranno fissare un appuntamento in officina utilizzano l’app Tesla. Ricordiamo che non si tratta della prima volta che i veicoli dell’azienda di Elon Musk escono dalla fabbrica con problemi di produzione. Per correggere agli errori effettuati in fase di costruzione, si rendono necessari interventi di richiamo di massa.