peaky blinders bloccata covid

L’arrivo della sesta stagione di Peaky Blinders è diventato quasi un terno al lotto. Le riprese iniziate poco prima dello scoppio della pandemia, poi ricominciate in estate, sono state nuovamente interrotte sempre a causa del Covid.

Questo determinerà un’ulteriore ritardo nell’uscita della nuova season, mentre i fan continuano ad attendere intrepidi di conoscere il destino dei propri beniamini.

A fermare la produzione stavolta è un presunto caso Covid nella troupe, che ha costretto l’intero cast e il team che ruota attorno alle riprese a interromperle per l’ennesima volta.

La situazione però potrebbe essersi risolta dato che ulteriori accertamenti hanno fatto supporre si trattasse di un falso positivo, motivo per cui si può tornare a lavorare.

Peaky Blinders, ennesima interruzione per la sesta stagione

La pandemia, la dipartita di Helen McCrory e ora anche il falso positivo hanno creato numerose battute d’arresto alla messa in scena delle ultime puntate. Sì, perché quelle della sesta stagione saranno le ultime dell’intera serie, che non è stata rinnovata e che dovrà chiudere quindi tutte le storyline aperte entro gli episodi che comporranno questa season finale.

Non è l’unica serie in attesa di tornare sul piccolo schermo ad essere agli sgoccioli: anche La Casa di Carta, le cui riprese sono terminate già da diverse settimane e di cui si attende soltanto il termine della post-produzione, è giunta ormai al capolinea dopo cinque anni.

L’ulteriore interruzione delle riprese, però, non fa ben sperare sulla data d’uscita di Peaky Blinders 6, che potrebbe non arrivare entro l’anno e slittare direttamente al 2022.