whatsapp-trucco-chat-conversazioni-fake-whatsfake

Qualche scherzo agli amici non guasta mai e una sana risata può solo rafforzare il rapporto. WhatsApp può essere il luogo giusto per creare la burla perfetta. Volete sapere come realizzare una chat di conversazioni fake tra voi e un personaggio famoso su WhatsApp? Ecco il trucco che fa per voi!

 

Come realizzare una chat fake con WhatsApp

Stanno andando di moda proprio in questo periodo le chat fake di WhatsApp. Altro non sono che conversazioni finte tra un utente reale e un personaggio famoso o inventato di sana pianta.

Un modo per realizzarle è mettersi d’accordo con un amico. Scegliendo un sito che fornisce numeri cellulare usa e getta si può creare un profilo fake di WhatsApp e inscenare una conversazione con un complice. Si potrà poi realizzare un book fotografico con gli screenshot più esilaranti da pubblicare sul proprio profilo social. Ma se volete essere gli unici artefici di questo scherzo ecco un altro modo per realizzare una chat fake.

 

Whatsfake: l’app che vi fa diventare i maestri delle chat fake

Il secondo suggerimento, o trucco, che vi farà diventare i maestri delle chat fake di WhatsApp è un’app dedicata. Completamente gratuita e disponibile sia per Android che per iOS si chiama Whatsfake.

Utilizzarla è semplice anche perché la sua interfaccia è molto simile a quella di WhatsApp. Il risultato sarà davvero stupefacente e nessuno si accorgerà che quella che avete prodotto è una chat fake.

Grazie a Whatsfake è possibile scrivere sia i messaggi di un ipotetico mittente, sia quelli del destinatario. È possibile anche scegliere tutti i dettagli contenuti in una vera chat di WhatsApp come le spunte, gli orari, la foto del profilo, nome e cognome e lo status. Si possono realizzare tutte le chat fake che si vuole e creare personaggi inventati oppure famosi come Biden o Mario Draghi.

Una volta che il risultato è di vostro gradimento con uno screenshot immortalerete la vostra “opera d’arte” così da pubblicarla sui social o inviarla con WhatsApp a qualche vostro amico.

FONTEEsquire