truffe online Le truffe online continuano a colpire gli utenti, sembra proprio che non possa esserci respiro. Le tecniche sono le più disparate, le scuse anche, potrebbero spacciarsi per operatori telefonici, per operatori di un’istituto bancario, per tecnici del servizio elettrico.

Le possibilità sono davvero infinite, quel che è certo è l’obiettivo finale; in qualche modo certeranno di sottravi i risparmi che avete sul conto corrente. Le tecniche utilizzate di solito sono il Phishing, lo Smishing e il Vishing. Queste tre tipologie di truffe in realtà partono da uno stesso principio, ingannare l’utente ignaro e farsi consegnare i dati personali; grazie a queste informazioni poi il truffatore avrà vita facile nell’accedere al conto corrente e svuotarlo prima ancora che il possessore possa rendersene conto.

Truffe online: ecco come avviene la truffa

 

Che avvengano tramite email, SMS o telefonata, questa la differenza delle tre truffe sopra citate, cambia poco; queste truffe online fanno passare per vere delle finte comunicazioni da parte di un organo come la banca; se ciò avviene, ad esempio, tramite un email si arterà di phishing. Con la scusa di un mancato pagamento viene richiesto di accedere ad un link che rimanderà ad una pagina clone della compagnia di cui i malfattori hanno rubato l’identità.

Qui se inserirete i dati richiesti, consegnerete le chiavi del vostro conto corrente ai truffatori. Per difendere i propri risparmi da questo genere di truffe online agli utenti, fortunatamente, basti tenere a mente una regola fondamentale; nessun operatore è mai autorizzato a richiedere i dati degli utenti, se vi viene fatta una richiesta del genere ci sono molte possibilità che si tratti di una truffa.