Uno dei beni di maggiore importanza a disposizione di ogni utente è senza ombra di dubbio il suo conto corrente, lo strumento bancario infatti risulta indispensabile oramai per accedere a tutte le attività inerenti i movimenti di denaro, come l’invio o la ricezione di pagamenti o il versamento dello stipendio.

Inutile stare a dire che le funzioni del conto corrente sono svariate, però c’è chi preferisce adoperarlo come semplice conto deposito dove versare i propri risparmi, in modo da tenerli al sicuro dai classici furti  d’appartamento senza sapere però che così facendo, si espongono ad altri rischi, quelli digitali.

Un conto farcito di denaro e fatti attira le attenzioni anche di gente poco raccomandabile come truffatori e hackers, i quali resisi conto dell’impossibilità di attaccare direttamente l’istituto bancario in quanto protetto da firewall impenetrabili, hanno cambiato target puntando direttamente agli utenti attraverso una campagna di phishing, elaborata per portarli a consegnare inavvertitamente le proprie credenziali di accesso.

 

Phishing BNL

In questo caso il phishing prende corpo in un SMS spacciato per una comunicazione da parte di BNL in merito ad un blocco del conto corrente, invitando l’utente a procedere con lo sblocco dell’utenza presso un link inserito appositamente.

Inutile stare a dire che quel link è la piattaforma malevola dove le vostre credenziali verrebbero immediatamente copiate e rubate dagli hacker, con ovvi esiti infausti per il vostro conto.

Il consiglio è sempre lo stesso, abbiate occhio scettico e non cascateci, dal momento che le banche non usano banali SMS per le comunicazioni importanti.