mascherine-italia-indossarle-obbligo
Mascherine – Photo by Gabriella Clare Marino on Unsplash

Il programma vaccinale ha preso un buon ritmo, in ritardo rispetto a quando ci si aspettava, ma è anche vero che ora si può aspirare a raggiungere numeri sempre più alti per compensare il tempo perso. L’effetto lo si sta già vedendo con tutte le regioni eccetto una in fase gialla e con le restrizioni che vengono sempre meno. Detto questo, l’obbligo sulle mascherine rimane, ma presto qualcosa cambierà.

Già secondo quanto detto in precedenza dal sottosegretario alla Salute, l’obbligo di tenere le mascherine in certi contesti potrebbe decadere una volta raggiunti i 30 milioni di vaccinati; si parla di almeno una dose e guardando i numeri attuali potrebbe volerci meno di un mese, verso metà giugno in sostanza. I più pessimisti parlano invece di inizio luglio.

Ovviamente inizialmente si parla di poter non indossare più le mascherine nei luoghi pubblici non affollati, cosa che in realtà già avviene. Cambierà probabilmente il numero con cui si intende un posto affollato, questo sì. Quando si parla di luoghi chiusi però, la situazione è più complicata.

 

Mascherine: se ne potrà fare a meno a breve

Il piano del governo è andare vanti con gradualità per non vanificare tutti gli sforzi fatti finora per combattere il virus. Indossare le mascherine è sicuramente fastidioso, per alcuni più di altri, ma si tratta di uno sforzo minimo in confronto ad altro. La libertà sta tornando lentamente, ma con costanza e continuare a usare questo presidio semplice è la via giusta.

Al momento, nel mondo, solo Israele ha abolito l’obbligo di indossare le mascherine anche nonostante ci siano altri paesi con la quasi totalità delle persone vaccinate. I grandi paesi devono comunque stare attenti, come gli Stati Uniti per esempio che hanno sì allentato l’obbligo su di esse, ma non completamente.