IPTV: le multe sono altissime, il gioco di Sky e DAZN gratis non vale più la candela

La scelta dell’IPTV è ancora una volta benedetta da molti utenti. Sono tante le persone che si affidano all’IPTV per ricevere a costi quasi azzerati tutti i contenuti targati Sky e DAZN. Le nuove circostanze che hanno portato la Serie A su DAZN per la prossima stagione e per il prossimo triennio, rendono lo streaming legale ancora più appetibile. L’IPTV di base garantisce agli utenti una forte idea di risparmio rispetto alle principali piattaforme.

 

IPTV: truffe e sanzioni per chi sceglie lo streaming illecito

Occhio però a non cadere trappola delle truffe. Su Telegram o WhatsApp si moltiplicano di giorno in giorno i tentativi di raggiro, con cybercriminali desiderosi di vendere un pacchetto per lo streaming IPTV agli utenti. Dopo aver ricevuto pagamenti, spesso esosi, i malintenzionati non rilasciano alcun servizio in cambio.

L’IPTV come noto è un pessimo affare anche sotto il punto di vista giuridico. Tutti coloro che scelgono lo streaming illegale possono incorrere in una multa dal valore di 30mila euro, senza poi considerare la possibilità della reclusione sino a tre anni.

L’IPTV in Italia non è caratterizzata più soltanto dai famosi pezzotti. Tante persone per accedere a Sky o DAZN si affidano anche ai canali VPN.

Questa tecnologia di per sé è un strumento legale e rappresenta una soluzione ideale per i clienti al fine di navigare protetti in rete. Le VPN usate inoltre con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.