WhatsApp: un buono da 500€ sarebbe disponibile, il messaggio fa il giro delle chat

WhatsApp ormai non viene solo utilizzata come applicazione di messaggistica istantanea ma anche come mezzo utilissimo per il lavoro. Secondo quanto riportato infatti sono tantissime le aziende che ormai si servono di WhatsApp per le comunicazioni con i dipendenti ma anche con la clientela.

Questo è solo un esempio di come si è evoluta la nota app di messaggistica, la quale spesso risulta terreno fertile per i truffatori. Questi infatti, sfruttando l’alto potenziale di diffusione di cui WhatsApp è dotata, fanno girare messaggi falsi con scopi mirati. Da qualche tempo infatti si parla di un buono da 500 € offerto da Esselunga, il quale ovviamente non è altro che è una fake news. L’obiettivo dei truffatori è quello di far cliccare sul link alla fine del messaggio gli utenti, facendoli iscrivere ad alcuni servizi a pagamento senza che questi se ne accorgano. Proprio per questo Esselunga ha ritenuto opportuno venir fuori con un comunicato ufficiale.

 

WhatsApp: Esselunga e il comunicato che smentisce il buono da 500 €

“Segnaliamo che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l’invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell’azienda.”

“Noti anche come phishing, sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti”.