Typewise ha incuriosito molti utenti nel 2019, con il lancio del suo layout per tastiere su dispositivi Android e iOS. Adesso è pronta ad un nuovo scontro con il leader per eccellenza in questo settore: Gboard.

Ci vuole un po’ di tempo per familiarizzare con la disposizione dei tasti del layout proposto da Typewise. Tuttavia, la società svizzera di deep learning è stata in grado di guadagnare un seguito fedele di circa 250.000 utenti attivi. A distanza di un po’ di tempo, l’azienda presenta Typewise 3.0. Il nuovo aggiornamento dispone di una correzione automatica migliorata, un migliore rilevamento della lingua e un processo facilitato quando si seleziona “Annulla”.

Il nuovo sistema impara cosa digiti e quali parole gergali usi più spesso. Anche il nuovo pulsante Annulla supporta questo processo di apprendimento. Ogni volta che non accetti un suggerimento automatico, l’algoritmo dovrebbe capire cosa intendi realmente digitare. Il rilascio di questo nuovo layout per tastiere dovrebbe essere particolarmente interessante per gli utenti che prediligono e utilizzano la propria tastiera in più lingue. La nuova tastiera proposta da Typewise passa automaticamente da una lingua all’altra durante la digitazione, ciò che Gboard fa già da tempo.

Typewise vs Gboard: novità in arrivo per personalizzare la tastiera dei tuoi dispositivi

Nel corso degli ultimi due anni Typewise ha potuto testare nei minimi dettagli il feedback degli utenti sul proprio prodotto. Emerge che la tastiera Typewise, a differenza di altre, grazie ai suoi pulsanti più grandi riduce gli errori di battitura di circa quattro volte rispetto alle tastiere convenzionali. Questo dovrebbe portare a una velocità di digitazione più veloce del 33%. Una pecca per molti potrebbe essere proprio il layout piuttosto differente da quello cui siamo abituati.

Molti utenti, anche se soddisfatti del servizio offerto da Typewise, non apprezzano la frequenza con cui è necessario intervenire manualmente per correggere errori di distrazione. Anche la facilità con cui Gboard rileva l’emoji più adatta alla conversazione è un punto a sfavore di Typewise. Non va dimenticato che – come con tutti i servizi meno popolari – potrebbe volerci un po’ di tempo in più per ricevere aggiornamenti che soddisfino le esigenze di tutti.