Un cambiamento inatteso è in arrivo per gli utenti di TIM. A differenza delle precedenti circostanze in cui le modifiche tariffarie del gestore italiano sono state a tutto svantaggio degli utenti, in primavera gli abbonati di TIM potranno contare su una prima rimodulazione in positivo dei costi. La modifica ai listini prevede un cambiamento per tutti i profili della telefonia mobile. 

 

TIM, il servizio Sempre Connesso diventa facoltativo per i clienti

La novità di primavera per gli utenti di TIM riguarda il servizio Sempre Connesso. La controversa funzione legata ai profili tariffari ricaricabili a breve non sarà più obbligatoria, ma a libera scelta degli stessi clienti. Eliminando la funzione Sempre Connesso, ogni abbonato del gestore italiano potrà risparmiare sino a 2 euro ogni trenta giorni.

Come noto, la funzione Sempre Connesso si applica nel momento di rinnovo della propria ricaricabile di riferimento. In caso di mancanza di fondi per il rinnovo automatico, TIM provvede all’attivazione automatica di consumi senza limiti per chiamate, SMS e Giga internet. I consumi senza limiti avranno la validità per un giorno, dal momento dell’attivazione. Il costo previsto è di 0,90 euro, con possibilità di proroga per un secondo giorno, per un totale di 1,80 euro al mese.

A partire dal 31 Maggio, gli utenti di TIM potranno decidere se confermare la presenza di Sempre Connesso sul piano tariffario o se eliminare questa funzione. Ricordiamo che per le attuali condizioni del servizio, Sempre Connesso si applica solo per i profili ricaricabili con pagamento via credito residuo. La funzione non è operativa per chi utilizza il sistema di Ricarica Automatica.