whatsapp-pesce-aprile

Il senso dell’umorismo può essere un terreno spinoso. Quel che fa ridere alcuni, potrebbe irritare o persino deprimere altri. Sta di fatto che è abitudine, durante il primo giorno del mese di Aprile, fare scherzi ai propri amici. Che siano graditi o meno! Per questo vorremmo suggerirvi (o forse sconsigliarvi) una serie di idee per fare degli scherzi su Whatsapp nella giornata di oggi.

Pesce D’Aprile su Whatsapp: ecco alcune idee possibili

Per prima cosa, se desiderate inviare un audio Whatsapp divertente a qualcuno, potreste provare a cercare direttamente su YouTube. Digitando ad esempio “audio whatsapp divertenti” troverete tantissimi video in cui potrete scegliere l’audio che più vi piace e inviarlo alla persona prescelta. Esistono inoltre delle app di Voice Changer che modulano la voce e con cui potrete fare delle chiamate telefoniche e spacciarvi per qualcun altro.

Un’altra possibilità è quella di scaricare delle app che fingono la rottura dello schermo. Qui il gioco di complica, poiché dovrete necessariamente scaricarle sul cellulare della “vittima” e farle credere di aver rotto il suo telefono.

Certo assicuratevi che gli scherzi non siano troppo pesanti. Non vorrete rischiare di far prendere un colpo a nessuno?! E soprattutto, vi consigliamo di non tirare troppo per le lunghe le burle, sarà anche un detto ma è proprio vero che un bel gioco dura poco. Se volete rimanere sul leggero, potete mandare immagini divertenti o frasi divertenti, tutte facilmente reperibili sul web.

Certo, l’alternativa sarebbe astenersi ed evitare, vi raccomandiamo solo una cosa: in questo periodo in cui siamo tutti molto suscettibili, evitate di diffondere bufale, oggi!

Gilda Fabiano
Mi chiamo Gilda Fabiano e sono nata all'inizio degli anni 90, decade che ha condizionato interamente la mia vita. Amo infatti la musica di quel periodo, dal grunge al pop, alla discutibilissima musica disco. Amo gli horror di ogni genere e sin da molto piccola ho iniziato a scrivere. Dapprima storie fantastiche e naturalmente horror, poi poesie, filastrocche, per arrivare ai fumetti. Amo cantare e sono passata a lungo anche attraverso la musica, soprattutto il jazz, ma anche questo influenza da sempre la mia scrittura. Ho iniziato ad apprezzare e scrivere articoli al liceo, quando per un progetto con la scuola, ho portato l'inchiesta sul fosforo bianco a Falluja, con il grandissimo aiuto di Sigfrido Ranucci. Nel 2017 ho deciso di avviarmi alla carriera di sceneggiatrice (per fumetti e non) iscrivendomi alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Durante questo percorso ho intrapreso diverse collaborazioni come articolista e recensore per riviste come Città Nuova, rivista online e cartacea di Roma, e il blog di recensioni cinematografiche chiamato Spoilers & PopCorn,. Oltre a collaborazioni come soggettista e ghost writer per diverse aziende ho anche pubblicato una storia breve a fumetti per la giovane casa editrice Bugs Comics. Continuo a scrivere poesie e racconti e da poco ho intrapreso la collaborazione con Tecnoandroid, di cui sono entusiasta!