AssoHealth: l'associazione che contrasta allarmismi e fake news sul Covid-19 (e non solo)

Allarmismi e fake news sono la rovina dell’uomo. Questo, affidandosi esclusivamente alle notizie false, viene colto dall’ansia agendo d’impulso e non ottenendo di conseguenza una corretta analisi del contesto. A tal proposito è nata l’associazione AssoHealth, che riunisce le agenzie di comunicazione del settore healthcare, operatrici trasparenti per la promozione di informazione sicure.

L’iniziativa di alleanza è giunta il 25 marzo ed ha già permesso a Carola Salvato, presidente della nuova associazione e ceo di Havas Life Italia, la possibilità di connettere famosi esperti clinici, leader di associazioni di categoria, del mondo produttivo e delle Istituzioni del settore healthcare. «L’ecosistema sanitario ha bisogno, soprattutto ora, di coesione e di supporto per ripartire in modo equo, propositivo e in tempi e modalità sostenibili per essere capace di infondere fiducia, creando connessioni significative utili alla costruzione di un futuro più inclusivo dei bisogni di tutti gli stakeholder, pazienti e care giver», ha affermato.

AssoHealth: le sigle dell’associazione

«Oggi, noi tutti, nessuno escluso, ci troviamo ad affrontare sfide ad alto impatto che hanno una ripercussione sulla nostra salute e sull’imminente futuro. Molti i dati, di cui ancora si parla troppo poco e con poca consapevolezza, che se non adeguatamente affrontati ben presto impatteranno negativamente sullo stato di salute del nostro Paese. Per un effetto-paradosso ci stiamo focalizzando su un problema molto serio, la mortalità legata al Covid, pur consapevoli che gli effetti rebound saranno ancora più pesanti se non gestiti e comunicati oggi».

AssoHealth comprende dieci sigle: CDM Milan divisione Healthcare, Educom, Energy, Havas Life Italy, Health&Life, Healthware International, MAPCOM Consulting, McCann Health, Ogilvy&Mather, VMLY&Rx. In supporto di Salvato vi sono i Vicepresidenti Alessio Carli (McCann Health) e Lia Treichler (VMLY&Rx), Tesoriera è invece Paola Lanati (MAPCOM). «Sosteniamo, come nei principi e valori espressi dal nostro manifesto, che nella comunicazione di un settore delicato e primario come la salute, debbano sempre prevalere chiarezza, basi scientifiche, competenza e senso di responsabilità», esplica la presidente di AssoHealth.