Raspberry PI 4 8 GB RAMRASPBERRY è il nome di un progetto open source attraverso cui milioni di utenti possono costruire e modellare una propria piattaforma digitale libera ed indipendente. Conosciuta in lungo ed il largo per la sua versatilità, la nuova basetta elettronica con a bordo il Pi OS guadagna oggi una nuova stellina accanto al nome con l’arrivo di una nuova app chiamata Widevine.

Grazie all’inedita piattaforma software tutti gli utenti potranno avvantaggiarsi nei confronti di un sistema che garantisce lo streaming integrato di contenuti come quelli offerti dai popolari servizi NetflixAmazon Prime, Hulu, HBO Go, Disney +Spotify, Pandora e tanti altri. Tutto passa per il web browser predefinito che trasforma il micro-PC in un vero e proprio media center completo di tutto. Scopriamo che cosa saremo in grado di fare.

 

Raspberry Pi OS accoglie Netflix, Prime Video e le altre piattaforme in streaming

Widevine è un servizio di Google per la gestione dei diritti digitali (DRM). Si usa per proteggere i contenuti online dai pirati informatici ed è utilizzato per una ricca e variegata platea di servizi online. Serve per impedire il download dei contenuti come Film e Serie TV.

Molti device Android e servizi basati su Chromium lo richiedono nell’ambito dello streaming. In caso di non accettazione delle condizioni la trasmissione si blocca. Su Raspberry Pi OS il servizio non è attivo di default con l’utente chiamato ad installare un package chiamatolibwidevinecdm0.

Prima di installarlo è consigliabile aggiornare il sistema con questi comandi:

  • sudo apt update
  • sudo apt full-upgrade
  • sudo apt installlibwidevinecdm0

Fatto! Adesso tutte le piattaforme più famose sopra elencate dovrebbero funzionare senza problemi di sorta. L’unico neo consiste nel fatto che la procedura sembra funzionare solo ed esclusivamente per architetture a 32 bit con un espresso paletto imposto per le versioni armhf con accelerazione hardware su architettura a 64 bit.

FONTElffl