messaggi anonimi

I messaggi anonimi sono un ricorrente nelle ricerche su Google in quanto c’è sempre qualche utente che vuole divertirsi nel realizzare uno scherzo simpatico ai suoi amici. Ci sono anche persone che ne fanno un utilizzo illegale e pericoloso (e noi ci sentiamo di dissentire da quell’uso, anzi vi consigliamo di non farlo mai), ma non tutti sanno che esiste una possibilità per inviare SMS privati senza l’ausilio di una rete dati o wireless. Basta infatti la semplice App preinstallata sui telefoni, “Messaggi“.

Se non si vuole comunicare il proprio numero telefonico bisogna quindi passare dalla classica opzione degli SMS. Con una serie di codici speciali da inserire prima del testo del messaggio si potranno inviare le tante agognate comunicazioni segrete. Vi indicheremo i metodi per farlo, i costi e le procedure con i diversi provider italiani: Tim, Wind, 3 Italia, Vodafone.

Ecco i trucchi per inviare messaggi anonimi con le diverse compagnie telefoniche

Partendo dai clienti Wind, questi ultimi dovranno semplicemente scrivere il seguente codice: *k_k#s_testo prima dell’invio del messaggio, e compiere in seguito tutte le classiche procedure. Se desiderate che il mittente di tutta risposta non possa replicare dovrete utilizzare *k_s_testo . Il costo? 15 centesimi di Euro.

Per gli utenti Tim, basterà inserire invece ANON_NUMERODELDESTINATARIO_ prima del testo dell’SMS al numero 44933 e il gioco sarà fatto.

Molto simile invece risulta essere la procedura per gli utilizzatori della rete di 3 Italia: inviando al numero 48383 il seguente NUMERODELDESTINATARIO_ seguito dal testo della comunicazione, si potrà godere del messaggio anonimo.

Arriviamo adesso alla procedura con l’operatore telefonico in rosso, Vodafone. Anche qui il metodo risulta essere molto simile, con la differenza che si deve scrivere S_NUMERODELDESTINATARIO_ al numero 4895894 prima di poter inviare il messaggio. Ricordate che il simbolo “_” (ovvero underscore) viene utilizzato per indicare lo spazio vuoto.

Gilda Fabiano
Mi chiamo Gilda Fabiano e sono nata all'inizio degli anni 90, decade che ha condizionato interamente la mia vita. Amo infatti la musica di quel periodo, dal grunge al pop, alla discutibilissima musica disco. Amo gli horror di ogni genere e sin da molto piccola ho iniziato a scrivere. Dapprima storie fantastiche e naturalmente horror, poi poesie, filastrocche, per arrivare ai fumetti. Amo cantare e sono passata a lungo anche attraverso la musica, soprattutto il jazz, ma anche questo influenza da sempre la mia scrittura. Ho iniziato ad apprezzare e scrivere articoli al liceo, quando per un progetto con la scuola, ho portato l'inchiesta sul fosforo bianco a Falluja, con il grandissimo aiuto di Sigfrido Ranucci. Nel 2017 ho deciso di avviarmi alla carriera di sceneggiatrice (per fumetti e non) iscrivendomi alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Durante questo percorso ho intrapreso diverse collaborazioni come articolista e recensore per riviste come Città Nuova, rivista online e cartacea di Roma, e il blog di recensioni cinematografiche chiamato Spoilers & PopCorn,. Oltre a collaborazioni come soggettista e ghost writer per diverse aziende ho anche pubblicato una storia breve a fumetti per la giovane casa editrice Bugs Comics. Continuo a scrivere poesie e racconti e da poco ho intrapreso la collaborazione con Tecnoandroid, di cui sono entusiasta!