truffa VAS offerte TIM Wind Tre VodafoneGli utenti del settore mobile scoprono un nuovo motivo per cambiare offerte. Molte persone si sono accorte che nella promessa del low-cost tanto ostentato da TIM, Wind, Tre e Vodafone si nasconde una vera truffa.

Secondo le segnalazioni pervenute da parte degli abbonati con SIM Ricaricabile pare che il credito sparisce con una puntualità sconcertante. E non si tratta di pochi spiccioli. Ecco quali sono le offerte sospette cui bisogna fare attenzione.

 

Attenti alle offerte di alcuni operatori: con i VAS il costo della promo aumenta di tanto

I cosiddetti VAS sono i “servizi a valore aggiunto” che non sono espressamente indicati nelle clausole del contratto telefonico. Si scopre che esiste un sistema di abbonamenti sospetti che chiunque può attivare con un semplice click. Una pubblicità di troppo serve a depennare ogni centesimo dal conto personale.

La piattaforma è comune a tutti gli operatori e si chiama MobilePay. Generalmente fa capo a servizi aggiuntivi come oroscopo, suonerie, meteo ed altro ancora. Capita casualmente ma al click attiva un servizio a pagamento che somma il costo a quello stabilito dalla tariffa. Non importa se siano scelte offerte a meno di 5 euro. In ogni caso si arriva a pagare un prezzo salato che nel peggiore dei casi ammonta a 10 euro al mese.

Il prelievo avviene in forma automatica con l’utente che non ha altro modo di intervenire se non tramite le applicazioni ufficiali (con varie ed eventuali previste funzioni) o il Call Center. L’operatore non potrà rifiutare la richiesta, che se pervenuta entro 24 ore dall’ultimo prelievo prevede anche il rimborso completo di quanto speso. Un semplice trucco utilizzato da tutti gli operatori fatta eccezione di Iliad, che con la sua Giga 50 continua a regalare serenità e prezzi bassissimi per sempre.