WhatsApp: Esselunga e il buono da 500 euro, ecco la verità

WhatsApp è stata sicuramente tra le app più utilizzate dall’intera comunità mondiale nel corso di quest’ultimo anno caratterizzato dalla pandemia. Nonostante la sua leadership non in discussione, però, WhatsApp non è stata al centro del mondo delle comunicazioni. Altre piattaforme hanno trovato negli ultimi mesi la luce della ribalta: basta gare semplicemente i nomi di Zoom, Microsoft Teams e Google Meet.

 

WhatsApp, la nuova funzione per smart working e didattica a distanza

Queste app sono diventate punti di riferimento fondamentali per tutti coloro che sono stati chiamati allo smart working e alle attività di didattica a distanza. Se WhatsApp nell’anno trascorso ha confermato il suo primato nelle conversazioni informali del quotidiano, per le settimane a venire gli sviluppatori vogliono esplorare nuove vie.

Stando a quanto riportato da alcuni rumors negli Stati Uniti, anche WhatsApp potrebbe presto lanciare una funzione utile proprio per le riunioni a distanza. I tecnici della chat stanno pensando ad un’estensione per le videochiamate da estendere alla piattaforma WhatsApp Web, il servizio desktop della chat.

Su WhatsApp Web, così come oggi accade su Zoom, Microsoft Teams e Google Meet, gli utenti potrebbero incontrarsi in riunioni con un alto numero di partecipanti. La comodità sarebbe assicurata. Anziché creare nuovi account su altre piattaforme, gli utenti potrebbero dar vita ad una riunione semplicemente usando il numero di telefono.

L’idea di WhatsApp è lanciare un simile aggiornamento anche per porre fine all’emorragia di consensi a seguito delle nuove norme per la privacy che hanno favorito la crescita di app rivali come Telegram o Signal.