Bollo auto

Anche ne 2021 parte la campagna per il pagamento del bollo auto. I cittadini che hanno immatricolata a loro nome una vettura a quattro ruote dovranno pagare la cosiddetta tassa di possesso. Nel 2021 però ci sono alcune norme da tenere in considerazione per i pagamenti del bollo auto.

 

Bollo auto, per tanti cittadini italiani la tassa è stata cancellata

In unione alle misure di sostegno per la crisi pandemica, alcune regioni hanno deciso di applicare sconti sui pagamenti del bollo auto. Significativi, ad esempio, i casi di Campania e Lombardia. In queste regioni tutti i possessori di vetture a quattro ruote potranno ricevere uno sconto netto del 15% sul costo della tassa con fatturazione automatica su conto corrente bancario o postale.

Su tutta la nazione, invece, ci sono anche categorie di cittadini a cui spetta l’esenzione totale del tributo. L’esenzione è applicata a più di un milione di italiani. La prima tra le categorie idonee all’esenzione del tributo è quella dei cittadini diversamente abili, portatori di handicap o con invalidità civile ai sensi della legge 104/92.

Anche nel nuovo anno, inoltre, è stata confermata una norma già in vigore negli scorsi mesi. Per i possessori di auto elettriche o ibride è altresì previsto l’esenzione totale del bollo auto. La misura è valida per tutti coloro che hanno immatricolato un veicolo a zero emissioni tra il 2019 ed il 2020.

Ricordiamo che per beneficiare dell’esenzione, tutti i cittadini idonei dovranno effettuare una domanda presso gli uffici ACI del territorio. Le richieste devono poi pervenire agli appositi uffici regionali.