WhatsApp: un modo per essere invisibili pur leggendo tutti i messaggiWhatsApp sta navigando da tempo in acque burrascose dopo lo scandalo della nuova policy sulla privacy. Ondate di vecchi utenti si sono rifugiati in Telegram ed altre applicazioni alternative alla ricerca di maggiore tutela per i dati personali. Il fatto di aver ricevuto comunicazione per un probabile ritorno a pagamento non migliora certo la situazione.

Il punto saliente di questa nuova diatriba digitale si risolve fortunatamente con la promulgazione a tutti gli effetti di una fake news, sancita da un manipolo di troll volti a boicottare la fama della piattaforma. Ecco che cosa c’è da sapere al riguardo.

 

WhatsApp sarà sempre Gratis? Ecco come stanno le cose

WhatsApp Gratis è un connubio indissolubile per un ecosistema che ad oggi accoglie miliardi di utenti nonostante i recenti diverbi sul trattamento dei dati personali e le mancanze celebri rispetto alla concorrenza. Pertanto non c’è da discutere sul fatto che l’app sarà resa sempre in forma Free. Puro allarmismo mediatico senza alcun fondamento.

La celebre casa di Menlo Park, identificabile da tutti con Facebook, ha confermato che in nessun caso sarà previsto il pagamento per l’uso dell’applicazione. Molto si potrebbe dire in merito al fatto che, in un modo o nell’altro, stiamo pagando a caro prezzo (vedi privacy) ma la società non si è riservata il diritto di riscuotere nulla sotto il profilo economico.

Ne va di conseguenza che gli ipotetici 0.99 euro annunciati quale una tantum annuale per l’uso dell’app sono soltanto un pretesto per irrigidire le masse di fronte ad una piattaforma che ultimamente ha perso molto ed avrebbe molto da perdere in virtù di un ipotetico ritorno alla tariffazione su base annua. Una bufala, non c’è altro da aggiungere.

FONTEinews24