SpotifySpotify è il servizio di streaming musicale numero uno al mondo. Avanti ad Apple Music ed Amazon Music si è confermato anche per il 2020 come il servizio preferito dagli utenti. Nonostante le perdite finanziarie ha continuato a racimolare nuovi utenti in lungo ed in largo ma nessuno poteva aspettarsi aumenti di prezzo con l’avvenire di Febbraio 2021. Ecco quale è il nuovo listino aggiornato per il costo del servizio Premium.

 

Spotify costa di più: stangata per gli utenti del servizio Premium

I vantaggi di Spotify Premium si pagano ed ora anche di più. Questa la notizia arrivata in redazione da qualche ora dopo la decisione dello sviluppatore. Diverse novità implementate nel corso delle ultime settimane hanno richiesto costi di gestione ed integrazione importanti che necessitano di un ritocco ai listino prezzi del servizio. Tra tutte le novità proprio nessuno si aspettava una stangata che fa lievitare il prezzo dell’abbonamento Spotify da 14,99 euro a 15,99 euro.

Nello specifico il paragrafo precedente fa espresso riferimento alla versione Spotify Family. La roadmap del nuovo prezzo prevede di applicarsi fin da subito per i nuovi adepti con la concessione di un mese a prezzo bloccato per i già clienti prima di passare, entro il mese immediatamente successivo, al nuovo tariffario previsto.

Sono buone, invece, le notizie per chi ha adottato un nuovo piano. In questo caso l’abbonamento Spotify non cambia di prezzo lasciando tutto invariato. Questo è il caso delle versioni Duo ancora a 12,99 euro al mese e Student che permane ad appena 4,99 euro al mese. Al momento è possibile trarre ulteriori conclusioni circa eventuali ulteriori rimodulazioni da apportarsi nel corso dei prossimi mesi.