Nike

Quando si dice che un lavoro è fatto “con i piedi” solitamente si pensa a qualcosa che è stato eseguito molto male. Questa volta però non vale per Nike che ha presentato la sua nuova scarpa che si indossa senza mani, ma solo usando i piedi. Pratica e indistruttibile, sotto sotto ha un cuore da pantofola.

 

Go FlyEase è la nuova scarpa Nike che si mette e si toglie solo con le mani

Si chiama Go FlyEase la nuova scarpa presentata da Nike che si calza e di toglie senza utilizzare le mani. Sembra proprio una pantofola, ma in realtà è una scarpa a tutti gli effetti solo che sembra doppia. Infatti questa calzatura è realizzata con due strutture in una. La parte anteriore che termina a pantofola e la parte posteriore che è un guscio.

Quando non è indossata questa Nike mantiene la parte anteriore sollevata così da poter infilare il piede in tutta comodità. Una volta che si calza, il peso del piede la abbassa unendo il guscio posteriore alla struttura anteriore. Quando si deve togliere basta puntare le dita dell’altro piede contro il tacco e il gioco è fatto perché con estrema facilità si sfila.

In pratica il procedimento è identico a quello che si farebbe con una comune pantofola o con quelle scarpe che ormai non si slacciano più. La differenza è che tutto avviene in estrema comodità. L’ideatore e sviluppatore si chiama Tobie Hatfield un designer a cui non manca certo la fantasia e la praticità realizzando per Nike un prodotto unico.

Così questo nuovo modello viene descritto sul sito ufficiale. “La vera innovazione semplifica ciò che è complesso. Nike Go FlyEase ha colto nel segno con la fascia tenditrice e un design bistabile che aprono la scarpa in una posizione di sicurezza. A te non resta che affondare il piede sul “trampolino” per chiuderla in posizione e spingere sul tallone per riaprirla a “cavalletto“… wow!”.

Le Nike Go FlyEase saranno in vendita dal 15 febbraio in quantità limitata solo online e a un prezzo di circa 100 euro fino ad estendere la disponibilità lungo i prossimi mesi del 2021.

Un’idea interessante soprattutto in tempi di Covid-19 visto che il contatto diretto delle mani sugli oggetti dovrebbe essere ridotto per evitare ogni possibile contagio.