Apple, iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Plus, iPhone 12 Pro Max, iPhone 12 5G, 5G

I quattro device che caratterizzano la famiglia iPhone 12 stanno procedendo a velocità totalmente diverse tra loro, creando parecchi grattacapi ad Apple. Gli smartphone non vendono tutti allo stesso modo, ma ci sono dei modelli che vengono preferiti rispetto agli altri.

Il pubblico sembra gradire maggiormente la variante Pro tra le quattro proposte da Cupertino. La versione base di iPhone 12 e la variante Pro Max registrano numeri positivi, anche se non interessanti come per il Pro. Il vero problema di Apple continua ad essere la variante mini, con vendite sempre al di sotto delle aspettative.

La conferma arriva del un report stilato da William Yang, analista presso la banca di investimento JP Morgan. La sua specializzazione nella supply chain gli ha permesso di valutare la risposta produttiva di Apple in base alla domanda del mercato.  Nel report stilato per JP Morgan, si può scoprire che Apple sta modificando le previsioni di produzione per la famiglia iPhone 12 e sta iniziando a preparare il terreno per iPhone 13.

Apple rimodula la produzione per favorire i modelli di iPhone 12 che vendono di più

L’analista ha indicato che Apple manterrà sostanzialmente invariata la produzione sia di iPhone 12 che della versione Pro, nei prossimi mesi. L’azienda della Mela si aspetta 56 milioni di unità entro il primo trimestre dell’anno e 41 milioni di device nel secondo trimestre del 2021.

La produzione tuttavia sarà riorganizzata per favorire l’assemblaggio di un numero maggiore di iPhone 12 Pro. In particolare, sembra che Apple abbia chiesto un incremento di 2 milioni di unità. Per quanto riguarda la versione Pro Max invece, Apple ha chiesto di aumentare la produzione di ben 11 milioni di unità. Da queste rimodulazioni non è escluso iPhone 11 che potrà contare su 8 milioni di unità aggiuntive. 

Per quanto riguarda iPhone 12 e 12 mini invece il discorso è diverso. Le aspettative di Apple sono calate tanto che l’azienda potrebbe prendere una decisione drastica. Secondo William Yang, da Cupertino potrebbe arrivare l’ordine di sospendere definitivamente la produzione della variante mini.