adobe-creative-cloud-piattaforma-ios-office-mac-pro-cpu

Adobe ha rilasciato un aggiornamento software per le sue app Creative Cloud. L’aggiornamento risolve un problema serio che alcuni utenti Mac riscontravano dopo l’update di macOS Big Sur. Il problema interessava la CPU.

Dopo l’aggiornamento a macOS Big Sur, alcuni utenti Mac, apparentemente quelli con versione Pro da 16 pollici, hanno riscontrato un problema in cui i processi in background di Creative Cloud utilizzavano quasi il 100% della CPU. Le ventole dei laptop interessati funzionavano a pieno regime.

Adobe, controllate la disponibilitá dell’aggiornamento sul vostro Mac

Gli utenti hanno notato che i processi in background CCXProcess e CCLibrary causavano il problema. La scorsa settimana Adobe ha rintracciato il problema e oggi un nuovo aggiornamento risolve il “bug”.  La prima beta pubblica di Creative Cloud è ora disponibile e la società la aggiornerà frequentemente non appena saranno disponibili nuove build. Poiché Premiere Pro è costruito su una base di codice di grandi dimensioni, Adobe ha affermato che implementerà il supporto nativo per Apple M1 gradualmente.

Infatti, alcune funzionalitá del software non sono state ancora introdotte. Tuttavia, una dipendente di Adobe ha confermato che CCXProcess 4.1.3 é l’aggiornamento grazie alla quale vengono corretti i problemi di Creative Cloud. Puoi verificare se hai ricevuto l’aggiornamento sul tuo Mac aprendo l’app Creative Cloud per Mac> fai clic su Creative Cloud nella barra dei menu> Informazioni su Creative Cloud.

In particolare, l’unico pezzo di CC di Adobe ottimizzato per i Mac M1 è Lightroom (supporto per Premiere M1 e altro in beta), mentre il resto della suite che ottiene il supporto ufficiale è ancora in sviluppo.