sistema planetario

Vi siete mai chiesti se siamo davvero gli unici abitanti dell’Universo? È possibile che non esistono altre forme di vita oltre la Terra? Si tratta di domande antiche e alle quali gli scienziati hanno sempre cercato di dare una risposta. Oggi sembrerebbe che siano stati compiuti alcuni passi in questo senso. Infatti, alcuni astronomi, grazie alle immagini dei radiotelescopi, hanno scoperto l’esistenza di un nuovo sistema planetario distante dalla Terra solo 500 anni luce.

A descrivere questa incredibile scoperta è uno studio pubblicato sulla celebre rivista Astronomy & Astrophysics. La ricerca in questione riporta la firma di un team di ricercatori italiani dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Essi sono riusciti ad identificare questo nuovo sistema planetario grazie alle immagini fornite dal telescopio spaziale Tess della NASA. Questo nuovo sistema, battezzato dagli astronomi italiani TOI-492, è stato studiato grazie anche ai dati forniti dal Telescopio Nazionale Galileo, nelle Isole Canarie.

Si tratta di un sistema planetario giovane e distante dalla Terra soltanto 500 anni luce. Secondo le prime stime avrebbe un’età compresa tra i 30 e gli 80 milioni di anni e, per tale ragione, è il più giovane tra quelli scoperti da Tess. Questo sistema è costituito da due pianeti che hanno un raggio circa 4 volte più grande di quello terrestre e orbitano intorno ad una stella nana arancione un po’ più piccola e fredda del Sole. Gli scienziati, nello specifico, hanno eseguito questa scoperta studiando la diminuzione di luminosità della stella lungo la linea di osservazione della Terra provocata dal transito dei due pianeti. Un transito che provoca piccole eclissi della stella madre.

Si tratta di una scoperta davvero importantissima poiché questo giovane sistema planetario rappresenta un ottimo laboratorio per studiare come nascono e come si evolvono i pianeti nell’Universo.

FONTEAstronomy & Astrophysics