Iliad

Ci sono grandi aspettative per il 2021 di Iliad. Addetti ai lavori e clienti si attendono importanti novità dal gestore per il nuovo anno, sopratutto per il campo dei servizi. Dopo le offerte low cost, è proprio in questo settore che sono attesi gli sviluppi più importanti. Una prova è già arrivata, con la presenza delle prime reti 5G in più di dieci città.

 

Iliad, un addio al 3G possibile: questi sono i tempi previsti per la dismissione

La presenza del 5G comporterà per gli sviluppatori ed i dirigenti di Iliad una serie di importanti decisioni. Come Vodafone ed altri operatori, infatti, potrebbe rendersi necessaria un’azione di dismissione per le reti 3G.

Lo sviluppo del 5G e delle sue infrastrutture necessita risorse economiche non da poco. Per questo motivo, proprio per favorire la diffusione del 5G, alcuni provider stanno decidendo di privilegiare gli investimenti per la nuova tecnologia, lasciando quindi poco spazio al 3G. Vodafone entro la fine dell’inverno dovrebbe completare la sua dismissione per il 3G.

In casa Iliad, invece, la situazione potrebbe avere un diverso esito. Il gestore, che ancora non gode di copertura omogenea del territorio a causa della sua giovane età, sta pensando di rallentare il percorso di addio alle reti 3G. La tecnologia potrebbe essere disponibile sino a quando non sarà garantita la distribuzione delle linee su tutta la nazione. Di pari passo con gli investimenti sul 5G, continueranno ad essere assicurati anche i lavori di sviluppo per le reti e per le infrastrutture legate alle linee 4G.