DVB T2

Con l’inizio del 2021 l’Italia entra ufficialmente in quella che, a tutti gli effetti, rappresenta una rivoluzione del mondo televisivo. Con l’avvento delle reti 5G, di fatto, è necessario abbandonare l’attuale digitale terrestre per far spazio al DVB T2, ovvero il nuovo standard che verrà adottato nei prossimi mesi da tutte le emittenti televisive per trasmettere il proprio segnale video.

Ben presto, dunque, ogni singolo canale televisivo verrà trasferito sulla nuova banda di trasmissione da 700MHz. Stando a quanto dimostrato da alcune ricerche in merito, quest’ultima garantirà un maggiore bitrate con una conseguente qualità dell’immagine visivamente superiore.

Per il momento non è stata ancora fissata una data di inizio passaggio ma, al contempo, è già presente nel progetto un termine ultimo di Switch-Off. Ciò significa, dunque, che a partire dal prossimo 1° Luglio 2022 tutte le trasmissioni attive sull’attuale digitale terrestre saranno definitivamente interrotte.

DVB T2: cambiare TV costa meno grazie al nuovo Bonus

E’ evidente, quindi, che molteplici consumatori saranno costretti a sostituire il proprio televisore oppure il proprio decoder, con una conseguente spesa da sostenere in un periodo cosi difficile. Proprio per questo motivo, dunque, di recente il nostro Governo ha deciso di introdurre un nuovo Bonus TV per garantire a tutti gli Italiani un sostegno economico nel cambio di digitale terrestre. Grazie al nuovo Bonus TV è quindi possibile ottenere direttamente in cassa uno sconto di ben 50 euro sull’acquisto di un nuovo televisore oppure di un nuovo decoder.

Prima di acquistare un nuovo televisore, è importante controllare la compatibilità del vostro TV con il nuovo DVB T2. Per far ciò basterà collegarsi sui nuovi canali di test 100 e 200. Se a schermo verrà mostrata la dicitura “Test HEVC Main10” allora il vostro TV o decoder è assolutamente compatibile con il nuovo DVB T2.