cinaIl territorio della Cina è stato colpito da un asteroide il cui impatto ha causato un’esplosione della portata di una bomba atomica. L’incredibile, in senso negativo, 2020 si è finalmente non prima del botto finale; sembra proprio il caso di dirlo vista la gigantesca esplosione curata da un asteroide caduto in territorio cinese. Il copro celeste è entrato nello spazio cinese lo scorso 22 dicembre, schiantandosi nella regione di Quinghai.

Le immagini della poderosa esplosione hanno fatto il giro del Web per la gioia degli appassionati di astronomia. Uno spettacolo tanto bello quanto terribile vista la forza distruttiva equiparabile a quella di una bomba atomica. Ma vediamo con calma cosa è successo.

Cina: l’asteroide che conclude il 2020

 

A riportare la notizia della caduta del corpo celeste in territorio cinese l’INAF (Istituto Nazionale d’Astronomia) dopo la segnalazione di alcuni satelliti militari USA. I satelliti hanno infatti rilevato, alle ore 23:23:33 del 22 dicembre, un esplosione di proporzioni atomiche alle coordinate 31,9° latitudine N e 96,2° longitudine E.

Se l’esplosione fosse avvenuta al momento dell’impatto le conseguenze sarebbero potute essere catastrofiche, vista la potenza della deflagrazione. Fortunatamente invece l’asteroide  si è frantumato prima di superare l’atmosfera della provincia di Qinghai. La provincia della Cina è comunque una regione montuosa e poco popolata; l’esplosione è avvenuta nei pressi del villaggio di Wayi Xingrong, a circa 3800 metri sul livello del mare. il passaggio della cometa ha illuminato le zone sottostanti al punto da simulare, per alcuni momenti, addirittura il Sole. Sembra proprio che questo 2020 avesse ancora un ultimo colpo da sparare, per fortuna senza conseguenze.