google-earth-posti-strani

Quante volte mi è capitato di avere la curiosità di andare a guardare su Google Earth, i posti presenti sulla terra e che l’app è stata in grado di immortalare? Ma ne esistono davvero di strani e abbiamo deciso di creare una Top 3 dei più bizzarri, apposta per voi. Vediamoli insieme nell’articolo a seguire.

Google Earth, ecco l’elenco dei posti più strani che ha immortalato

Uno dei primi di cui vogliamo parlarvi e quello che vedete nella foto soprastante: Il Guardiano delle Badlands. Nel sud-est dell’Alberta e non lontano dal confine con gli Stati Uniti, esiste questa immensa attrazione geologica che somiglia alla testa di un uomo con un copricapo indiano, in maniera inequivocabile. La forma di questo insieme di colline esiste ormai da un centinaio di anni ma è in continuo cambiamento. Le coordinate per trovarlo su Google sono: 50.010083, -110.113006.

Veniamo adesso a Sandy Island, l’Isola Fantasma. Vicino alla Caledonia, nel 2012, un gruppo di ricercatori scoprì quest’isola che aveva pressappoco le dimensioni di Manhattan. Le diedero il nome di Sandy, ma una volta rilevate le coordinate esatte grazie a Google Earth, non trovarono assolutamente nulla sul posto, come se quest’isola non fosse mai esistita. Il mistero rimane tutt’ora irrisolto.

sandy-island-google-earth

Per concludere, vorremmo parlarvi di un fenomeno tutto italiano. A Prato Nevoso, esisteva un enorme coniglio rosa realizzato da un gruppo di artisti viennesi. Era lungo più di 70 metri e si chiamava Hare. Col passare degli anni il coniglio si è decomposto fino ad essere rimosso del tutto. Le coordinate di questo pupazzo gigante, sono le seguenti: Coordinate: 44.244273,7.769737

google-earth-coniglio-rosa